Club di Volo - Papere Vagabonde - Caposile (Treviso)
Documento senza titolo
Aviosuperficie Caposile
Scuola di Volo
Club Papere Vagabonde
Meteo
Webcam 1
Webcam 2
Download
Dove Siamo
Link
Flydonna
Amici disabili
Video
 
Flotta
Aviosuperficie Caposile Papere Vagabonde
 
 
< L’elicottero Ulm che viene attualmente utilizzato dalla scuola elicotteri di Caposile è il SYTON AH130.



Syton AH130, in nuovo elicottero prodotto dall’Alpi Aviation offrirà ai futuri Heli-piloti la possibilità di volare in un mezzo tecnologicamente all’avanguardia.

La fusoliera del Syton AH130 è realizzata integrando materiali aeronautici diversi ed è suddivisa in: Cellula strutturale che sostiene tutti gli organi dell’elicottero realizzata tramite un traliccio di tubi in acciaio, accuratamente assemblato, saldato e messo in pressione, ispezionando successivamente tutte le giunzioni con apposite strumentazioni. Il traliccio è successivamente messo in pressione che il pilota può monitorare tramite un apposito strumento in cabina.

Trave di coda che funge da ponte di collegamento tra rotore principale e rotore di coda, è realizzato integrando la tecnologia tradizionale aeronautica, quella che usa le lamiere di alluminio, con i materiali compositi avanzati, il tutto a costituire una struttura estremamente robusta che ben si accoppia con l’inviluppo di frequenze/vibrazioni caratteristiche dell’elicottero mantenendo una adeguata separazione tra le frequenze operative e quelle di risonanza.

Carenature di forma aerodinamica e seduta interna della cabina di pilotaggio, che, essendo realizzate in materiali compositi, offrono una elevata finitura aerodinamica ed un elevato design e confort interno offrendo anche le adeguate aperture esterne per le varie ispezioni motore e meccanica.

Rotore Principale: Il rotore principale è bipala e lavora secondo uno schema a bilanciere semirigido. Le pale sono completamente realizzate in materiali compositi mentre per le parti metalliche di interfaccia sono state utilizzate leghe d’alluminio mantenendo elevati margini di sicurezza rispetto ai carichi di progetto. Il profilo aerodinamico delle pale ed il relativo svergolamento rendono il rotore molto efficiente nel volo normale ed in auto rotazione.

Rotore di Coda: Anche il rotore di coda, realizzato interamente in lega dl’alluminio, con tecnologie tradizionali aeronautiche, lavora secondo uno schema a bilanciere ed offre semplicità ed affidabilità aeromeccanica.

Trasmissione: Realizzata completamente ed appositamente per assolvere ai gravosi carichi di volo. Si suddivide in due linee, quella verso il rotore principale e quella verso il rotore di coda. Tutta la meccanica coinvolta nella linea di trasmissione è prodotta rispettando strettissime tolleranze di lavorazione per garantire la necessaria precisione e la lunga durata dell’assieme.

Gruppo Motopropulsore: Il gruppo propulsore è derivato da una unità aeronautica di comprovata affidabilità.

Specifiche Tecniche

MOTOPROPULSORE / ENGINE Turbina Turboalbero con controllo FADEC avionizzata / GAS Turbine with FADEC Potenza continuativa in condizioni ISA / Max continuative power output ISA standard 130 SHP DIMENSIONI / DIMENSIONS Lunghezza massima / Max Lenght 8.84 m (29.00 ft) Larghezza massima / Max Width 1.60 m (5.25 ft) Altezza massima / Max Height 2.40 m (7.87 ft) Larghezza fusoliera / Fuselage Width 1.12 m (3.67 ft) Altezza fusoliera / Fuselage Height 1.82 m (5.97 ft) Diamtero rotore principale / Main rotor diameter 7.63 m (25.00 ft) Diametro rotore di coda / Tail rotor diameter 1.28 m (4.20 ft) PESI / WEIGHTS Peso a vuoto / Empty weight 290 Kg (693.3 lb) Peso in linea di volo / Take off weight 450 Kg (992.0 lb) Peso massimo di progetto / Maximum take off weight 580 Kg (1278.7 lb)








Autogiro ,
MAGNI GYRO M-16 Tandem Trainer con motore Rotax 914 UL Turbo



L'autogiro è una delle forme piu' piacevoli dell'aeronautica con eccezionali caratteristiche di manovrabilità.
Naturalmente dopo l'addestramento con il nostro istruttore Erich troverete che volare l'autogiro è facile e divertente.
Il rotore è un bipala, semirigido,con un profilo asimmetrico e pale non svergolate. L'autogiro ha un'elica come un aeroplano e le pale rotore come un elicottero.
Sebbene assomigli di più ad un elicottero che ad un aeroplano,l'autogiro è diverso in quanto fa derivare la sua portanza per mezzo dell'aria che va dal basso verso l'alto attraverso il disco del rotore che gira liberamente,e riceve la sua spinta per mezzo di un'elica trascinata dal motore ,mentre l'elicottero ottiene la portanza e spinta dall'impianto rotore guidato dal motore.Il componente più importante nell'autogiro è il rotore,che ha funzione di sostentamento e controllo del volo. L'autogiro risente poco della turbolenza, può essere facilmente hangarato in spazi ridotti, trasportato su carrello a rimorchio dell’auto nelle zone operative e non richiede il picchettaggio in caso di vento.L'autogiro può essere monoposto o biposto e può disporre di due bagagliai laterali(autogiro Magni).Lo spazio di decollo è di 60/70 metri mentre l'atterraggio puo' avvenire in 10/20 metri.La velocità ha un range da 40 a 180 km/h e la crociera si assesta sui 140km/h. Presso l'aviosuperficie Caposile tramite il nostro istruttore Erich è possibile provare in totale sicurezza l'autogiro .
http://www.magnigyro.it/


---------------------------------



P2002 Sierra, TECNAM
www.tecnam.com

L'ala rastremata ottimizza le caratteristiche aerodinamiche, ed insieme alla eliminazione di ogni spigolo nella sezione della fusoliera e del profilo della cabina e della cappotta motore consente più elevate performances. Il carrello d'atterraggio, testato su oltre 1000 unità, è identico ai modelli precedenti della Tecnam. I serbatoi integrati contengono 50 lt.cadauno. La struttura della fusoliera è composta da un traliccio in tubi di acciaio al Cr-Mo, per l'area della cabina che garantisce grande capacità di assorbimento di energia in caso di atterraggi pesanti, e dal cono di coda in lega leggera. Il piano di coda, tutto mobile, permette un ottimo controllo e grande stabilità a comandi liberi. I comandi sono di tipo tradizionale a doppia cloques, doppia pedaliera e doppia manetta al cruscotto. La trim tab ed i flaps sono azionati elettronicamente ed hanno l'indicatore di posizione sul pannello strumenti.


Pioneer300-Hawk, Alpi AViation
http://www.alpiaviation.com/ita

E’ una versione derivata dal Pioneer 300 standard nata da una naturale evoluzione della specie dei Pioneer. Il velivolo, mantenendo tutte le ottime qualità di volo del suo progenitore, è allestito con interni di lusso e di qualità. Il rivestimento alare è completamente rigido, in compensato lavorante ed il carrello, che rimane retrattile, è equipaggiato di ammortizzatori gas-olio che consentono un confort d’atterraggio e rullaggio sorprendenti. Il velivolo è equipaggiato con il nuovo spazioso e aerodinamico tettuccio, rivisto ed aggiornato in modo da poter offrire un confort di pilotaggio anche a piloti estremamente alti. Il pannello strumenti, che è realizzato in materiali compositi, ha una sagomatura tridimensionale che migliora la visuale della strumentazione e si sposa con il design dei nuovi interni
http://www.alpiaviation.com/ita/pr_p300_hawk.php


Pioneer200-Sparrow,Alpi Aviation
http://www.alpiaviation.com/ita

Un allestimento del Pioneer 200 eseguito analogamente a quanto fatto per il suo fratello maggiore, il P300 Hawk. Cruscotto in materiali compositi, interni e sedili particolarmente rifiniti e curati, danno al P200 Sparrow quel look da velivolo importante che abbinati ai bassi costi di base consentono a qualsiasi pilota di acquistare un velivolo sicuramente peculiare. Equipaggiato con Rotax 100 HP vanta prestazioni di crociera di spicco nella categoria
http://www.alpiaviation.com/ita/pr_p200_sparrow.php


Texan TopClass, FlySynthesys
http://www.flysynthesis.com

Il Texan Top Class è un velivolo ultraleggero tre-assi biposto affiancati, ala bassa, con carrello fisso triciclo, di costruito interamente in materiali compositi. Le caratteristiche aerodinamiche consentono spazi di decollo ed atterraggio cortissimi, ratei di salita eccellenti, crociere veloci abbinate a modesti consumi di carburante. L'alto valore progettuale di questo velivolo si evidenzia inoltre nella facilità di pilotaggio, garantendo un eccellente controllo del mezzo in tutte le condizioni di volo, assetti inusuali stalli e viti, quest'ultime ampiamente valutate in fase di sperimentazione. La cellula di protezione della parte vitale dell'abitacolo è stata progettata e realizzata con particolare accuratezza. L'adozione del carbonio e del kevlar, sono già di per se garanzia di elevato fattore di robustezza e quindi di sicurezza. I materiali compositi impiegati, in caso di impatto violento o catastrofico, assorbono energia cinetica in una percentuale decisamente superiore rispetto ai pari categoria realizzati in alluminio, per passare a valori quasi doppi rispetto ad una realizzazione in legno. Un robusto roll-bar, in fibre unidirezionali di carbonio, garantisce inoltre la protezione degli occupanti nell'evenienza di cappottamento. Peculiarità di tutto riguardo sono le finiture e l'elevatissimo comfort di volo assicurato dall'ampio spazio disponibile in cabina (il più ampio della categoria), dove pilota e passeggero possono godere a pieno dell'eccellente visibilità esterna offerta dal TEXAN, oltre alla ormai ben conosciuta ed apprezzata insonorizzazione cabina.
Il Texan è l'aeroplano-scuola che viene utilizzato all'aviosuperficie caposile.La maggior parte dei piloti del Club Papere Vagabonde vola con questo ultraleggero dalle notevoli doti di sicurezza ,visibilità e comportamento sincero. http://www.flysynthesis.com/texan.htm




 
 




Copyright © 2007-2014 - Papere Vagabonde
info@paperevagabonde.it